«Cuccioli di cani e gatti “in saldo” fuori da centro commerciale»

L’associazione “Centopercentoanimalisti” denuncia in un comunicato la “svendita” di cuccioli di cani e gatti fuori da un centro commerciale a Bussolengo (Verona). Un negozio che vende accessori per animali ha messo in vendita anche gli animali, aggiungendo però cartelli  con scritto -20%, in pieno stile Black Friday. «Per Natale, sconto del 20% sulla “merce”. Ma non si tratta di scarpe o vestiti: sono esseri viventi e senzienti. E queste “offerte” fomentano una pessima abitudine: quella di regalare (peggio se a bambini) i cuccioli. Che poi, regalati a Natale, in una percentuale spaventosa verranno abbandonati in agosto, per andare in ferie» affermano gli animalisti in un comunicato.

«Cani e Gatti non vanno “regalati” a un bambino, che non ha né le capacità né il senso di responsabilità necessari per occuparsene adeguatamente (spesso neanche gli adulti…). Adottare un Animale significa assumersi una grossa responsabilità e impegno, non temporaneo, ma per tutta la sua vita. E poi c’è da chiedersi: che fine faranno i cuccioli rimasti invenduti? Noi Centopercentoanimalisti diciamo no all’allevamento e al commercio di esseri viventi. Non sono escluse – conclude la nota – azioni determinate in loco con presenza fisica, nelle prossime settimane».

(Ph. Centopercentoanimalisti)

Tags: ,