Padova: 22enne sequestrata, violentata e picchiata per 10 giorni

Il suo aguzzino è un 26enne nigeriano richiedente asilo. I due si erano conosciuti su Facebook un anno fa

Un incubo durato 10 lunghissimi giorni e finito ieri quando è riuscita a chiedere aiuto. Una 22enne della Repubblica Ceca sarebbe stata segregata in una casa a Tribano, in provincia di Padova, per 10 giorni da P.C., nigeriano di 26 anni richiedente asilo. I due si erano conosciuti su Facebook un anno fa e la giovane il 19 novembre scorso avrebbe preso un treno e sarebbe venuta a Padova per conoscerlo. Qui sarebbe scattata la trappola: l’aguzzino l’avrebbe sequestrata, violentandola e picchiandola ripetutamente.

Fino a quando la 22enne sarebbe riuscita a rientrare in possesso del suo cellulare e avrebbe chiesto aiuto. I carabinieri sono riusciti a localizzare lo smartphone e liberare la donna. Il 26enne invece è stato arrestato in flagranza con l’accusa di sequestro di persona.