Belluno, chiude un’altra fabbrica: lavoratori in piazza

Manifestazione il 10 dicembre. Sindacati: «Territorio già ferito da altre ristrutturazioni aziendali»

“Belluno non si arrende”. Martedì 10 dicembre a Belluno scendono in piazza i lavoratori alla manifestazione organizzata da Fim Fiom UIlm provinciale per lo sciopero generale del settore metalmeccanico di 8 ore con manifestazione cittadina contro la chiusura di Acc Wanbao, stabilimento di Mel. «A sostegno dell’occupazione e degli investimenti contro le crisi e il declino industriali» dicono le organizzazioni sindacali. Appuntamento alle 9 il 10 dicembre quindi in piazza Mel a Borgo Val Belluna. Tra gli interventi previsti quello di Antonio Silvestri, per le segreterie di Fim Fiom Uilm Veneto.

«La multinazionale cinese Acc Wanbao Italia ha comunicato alle Rsu e alle organizzazioni sindacali bellunesi la decisione di chiudere lo stabilimento di Mel dopo le promesse di piani industriali, investimenti e assunzioni. Ma la situazione della Wanbao colpisce un territorio già ferito dalla crisi, Belluno ha già vissuto continue ristrutturazioni aziendali che hanno decimato importanti realtà economiche. Noi però non ci rassegniamo ad un destino di incertezza e precarietà e lottiamo per un posto di lavoro e un futuro dignitoso».

(Fiomveneto ph Fiom Padova)

Tags: ,