Scuola di Zerman, preside cambia idea: «Il presepe si farà»

Rizzotto (Zaia Presidente): «Finalmente è prevalso il buonsenso, meglio tardi che mai. Adesso i genitori potranno stare tranquilli»

Daniela De Salvatore, preside della scuola elementare Marco Polo di Zerman di Mogliano (Treviso), ha cambiato idea: il presepe si farà ed è stato donato proprio da lei. La vicenda aveva provocato diverse reazioni, da quelle di Matteo Salvini che l’aveva definita «l’ennesima idiozia» fino al vescovo di Treviso Michele Tomasi che aveva cercato di smorzare i toni.

Anche la capogruppo in Consiglio regionale del Veneto Silvia Rizzotto (Zaia Presidente) si era detta contraria alla decisione di non mettere il presepe a scuola e apprendendo la notizia del cambio di programma commenta: «Stamattina sono molto felice e soddisfatta. La preside dell’Istituto Marco Polo ha capito che il presepe, simbolo di pace e tradizione, non va negato ai nostri piccoli studenti. Meglio tardi che mai. Finalmente è prevalso il buonsenso: i bambini avranno la loro magica usanza natalizia; è una vittoria in versione “mini” dal punto di vista visivo, purtroppo, ma è una grande conquista per questi ragazzi e le loro famiglie. Così come potranno stare più tranquilli i loro genitori, sapendo che le proprie aspettative di formazione scolastica verso i figli, non sono state disattese».

(ph: Flickr Matteo)