Teatro, Vitaliano Trevisan: «In Veneto non mi chiamano, non so perché»

Lo scrittore, attore e sceneggiatore vicentino Vitaliano Trevisan, autore di opere quali “Trio senza pianoforte” e “Works” e sceneggiatore del film di Matteo Garrone “Primo amore”, ha pubblicato un post su Facebook riguardo ad uno spettacolo da lui scritto e alla sua programmazione nei teatri veneti.

«A una gentile amica di Fb, residente in Veneto (Vi) – ha scritto Trevisan – la quale, giusto ieri, mi chiedeva dove fosse possibile assistere a uno spettacolo teatrale di cui ho firmato la drammaturgia, domanda che ormai mi viene rivolta con una certa regolarità, rispondevo che in Veneto, e specialmente a Vicenza, i miei spettacoli arrivano raramente; altrettanto raro che, dalla mia regione o città, arrivi una proposta di lavoro degna di questo nome. A chi mi chiedesse perché, concludevo, non saprei rispondere».

Il velato riferimento è in particolare a “La bancarotta”, spettacolo interpretato tra gli altri da Natalino Balasso, al centro di una recente polemica con il direttore del Teatro Stabile del Veneto Giampiero Beltotto, che lo avrebbe tolto dalla programmazione perché troppo ostile alla Lega. (t.d.b.)