I segreti di Padova: il breviario di Sant’Antonio

L’associazione Veneto segreto organizza sabato 7 dicembre e domenica 8 delle visite guidate al palazzo Papafava e al’oratorio dei Colombini a Padova, alla scoperta dei segreti della Città del Santo.

Programma

Due scrigni di superba bellezza nascosti tra le vie del centro storico di Padova, Palazzo Papafava dei Carraresi e l’Oratorio dei Colombini, aprono le loro porte per mostrarsi a tutti noi nella loro bellezza. Il palazzo, in via Marsala è sintesi ideale tra l’antica Signoria, l’arte rinascimentale e la storia contemporanea. Costruito nel 1765 dalla famiglia Trento e divenuto poi di proprietà della famiglia Papafava, una delle famiglie più antiche di Padova, dal 1805, contiene, nei ricchi saloni aperti alla visita, importanti testimonianze artistiche. Palazzo Papafava svolge un ruolo da protagonista all’interno delle tristi vicende bellicose che sconvolsero l’Europa nel secolo scorso: nel corso del primo conflitto mondiale, ospitò un comando dell’esercito francese, mentre nell’ultima guerra divenne sede del Ministero dell’Educazione Nazionale della Repubblica Sociale Italiana.

L’oratorio dei Colombini è un un luogo di antichissima tradizione antoniana, oggi di proprietà della famiglia Papafava, caratterizzato da un’unica semplice navata, ricca di affreschi, lapidi e bassorilievi. Dall’Oratorio ci si affaccia sul giardino interno, dove si trova il pozzo nel quale, secondo la leggenda, sarebbe caduto il breviario di Sant’ Antonio, riportatogli asciutto dagli angeli. Accanto al pozzo si erge un Platano di 300 anni maestoso, imponente e esemplare unico, un tempo alto più di 40 metri.

SABATO 7 e DOMENICA 8 dicembre

1° Turno di VISITA  10.00
2° Turno di VISITA  11.30

3° Turno di VISITA  14.00
4° Turno di VISITA  15.00
5° Turno di VISITA 16.00
6° Turno di VISITA  17.00

RITROVO: via Marsala, Padova
DURATA: 1h30 circa
CONTRIBUTO: 14 euro adulti, 6 euro ridotto fino a 16 anni

Prenotazione obbligatoria.

(Ph. Sant’Antonio.org)

Tags: ,