«Casa di riposo nell’area dello Spianà: schiaffo ai veronesi»

«Apprendo questa mattina dai giornali che gli assessori Segala e Zanotto hanno proposto alla proprietà ben due aree al parco della Spianà per costruire una casa di riposo – scrive su Facebook il capogruppo del Partito Democratico in consiglio comunale a Verona Federico Benini -. Uno schiaffo ai cittadini, che proprio due settimane fa si erano visti accolti il mio emendamento alla variante 23 che stralciava l’ultima scheda di lottizzazione rimasta alla Spianà per preservarne le aree al fine poi di farne un parco urbano».

«Nel merito dell’area che ho proposto in via Amendola due giorni fa, – prosegue Benini – mi stupisco che se davvero Zanotto e la Segala l’avevano presa in considerazione, e conoscevano dunque il favore della proprietà, non abbiano ancora attivato le procedure per la permuta dando soluzione condivisa ad una questione che si trascina da due anni. Basta nascondersi dietro frasi dal significato oscuro, Zanotto parli chiaro. Quell’area l’hanno promessa a qualcun altro? Sarebbe legittimo – conclude il capogruppo dem scaligero –  ma inopportuno perché tutte le alternative citate vanno ad intaccare la Spianà». (t.d.b.)

(Ph. Facebook – Federico Benini)

Tags: ,