«Una crisi aziendale al giorno, anche in Veneto si rischia il collasso»

Casali (Centro Destra Veneto): «Non vediamo alcuna risposta da un governo totalmente irresponsabile. Paese senza futuro»

«Il sistema Paese sta distruggendo le imprese e l’economia nazionale. Anche in Veneto si rischia il collasso economico. Il caso ILVA è solo il più eclatante rispetto a decine di migliaia di analoghe situazioni del nostro territorio». Queste le parole del consigliere regionale Stefano Casali di Centro Destra Veneto che aggiunge: «Non vediamo alcuna risposta da un governo totalmente irresponsabile di fronte alla mattanza di imprese, posti di lavoro e delle eccellenze industriali della nostra nazione. Una crisi aziendale al giorno, i dati macro-economici sono allarmanti: vi è una vera e propria emergenza nazionale non gestita in tema di crisi economica. Il governo con una miopia sconvolgente sa solo camuffare nuove tasse inserite in un contesto che è già al collasso fiscale».

«A Roma manca una visione e un progetto di sviluppo per il futuro del settore secondario – conclude Casali – di questo passo non c’è speranza per le nostre industrie, il manifatturiero e le eccellenze del nostro paese che, strozzate dall’alta tassazione, sono costrette a chiudere o a emigrare all’estero. Non c’è speranza per i nostri giovani che si trovano in un paese senza futuro. Serve al più presto un cambio di marcia, prima che sia troppo tardi».

(ph: imagoeconomica)