Ancora neve in pianura ma nel weekend torna il sole

Le previsioni meteo per i prossimi giorni

Venerdì il transito da ovest di saccature con aria fredda porta sulla nostra regione alcune fasi molto nuvolose, con un po’ di precipitazioni che risultano nevose fino a quote generalmente basse; seguirà l’espansione da sud di un promontorio anticiclonico, che farà rialzare le temperature e farà prevalere un cielo poco nuvoloso. Vediamo nel dettaglio le previsioni Arpav.

Venerdì 13. Prevarrà un cielo molto nuvoloso con copertura nelle ore diurne anche estesa, alternata altrimenti ad alcune schiarite che comunque saranno più ampie verso fine giornata; nelle ore più fredde, probabili locali nebbie in pianura e nelle valli. Precipitazioni. Probabilità nel complesso medio-alta (50-75%), massima nel primo pomeriggio, per fenomeni da deboli a localmente moderati; cadrà un po’ di neve fino a fondovalle sulle zone montane, altrimenti da quote collinari, ma almeno a tratti anche sulla pianura centro-settentrionale; fino ad alcuni cm di possibili accumuli nevosi al suolo. Temperature. Prevarranno delle diminuzioni, localmente sensibili sulle Prealpi riguardo ai valori minimi; si potranno tuttavia notare localmente anche valori stazionari o in contenuto aumento, specie riguardo alle minime su alcune zone dolomitiche e alle massime sulla pianura sud-orientale; moderate gelate diffuse, anche su gran parte della pianura fino al primo mattino e alla sera. Venti. In quota a tratti moderati e più spesso tesi, occasionalmente anche forti, fino al primo pomeriggio da sud-ovest e poi da nord-ovest; nelle valli e sulla fascia pedemontana deboli con direzione variabile, salvo possibilità di qualche moderato rinforzo dai quadranti settentrionali dal pomeriggio; altrove in genere dapprima deboli e poi moderati, anche tesi sulla costa nel pomeriggio, con direzione variabile.

Sabato 14. Cielo poco nuvoloso, salvo temporanei addensamenti più probabili in mattinata sulle Dolomiti centro-settentrionali; per il resto, ampi spazi di sereno e qualche possibile nebbia in pianura e nelle valli durante le ore più fredde. Precipitazioni. Probabilità al più bassa (5-25%) di qualche fiocco di neve in mattinata sulle Dolomiti centro-settentrionali, per il resto fenomeni assenti. Temperature. Contenute variazioni di carattere locale riguardo ai valori minimi sulla regione, come pure riguardo a quelli massimi sulla costa; sull’entroterra, le massime aumenteranno.
Venti. In quota nord-occidentali, a tratti moderati e più spesso da tesi a forti specie nel pomeriggio; altrove prevalentemente deboli con direzione variabile, salvo possibilità di qualche moderato rinforzo dai quadranti settentrionali fino al mattino nelle valli e sulla fascia pedemontana.

Domenica 15. Cielo da poco a parzialmente nuvoloso, con alcune probabili nebbie in pianura e nelle valli durante le ore più fredde nonchè qualche modesto addensamento verso fine giornata su pianura e Prealpi, in genere senza precipitazioni; per le temperature prevarrà un aumento, che in alcune zone montane sarà anche sensibile.

Lunedì 16. Cielo parzialmente nuvoloso, almeno a tratti anche nuvoloso in pianura, con possibilità di locali deboli piogge soprattutto alla sera; sarà possibile qualche parziale riduzione della visibilità in pianura e nelle valli durante le ore più fredde; temperature minime in aumento; le massime in quota saranno stazionarie o in lieve calo, altrove subiranno perlopiù un leggero aumento.

(ph: Instagram @mery_fast_forgetit)