Verona, primo via libera al nuovo stadio

Il consiglio comunale ha votato sì al «pubblico interesse» il progetto. Sboarina: «Ora spiegheremo alla cittadinanza»

E’ stata approvata nel Consiglio comunale di questa sera, con 22 voti favorevoli e 6 contrari, la delibera per la dichiarazione di “pubblico intereresse” sul progetto del nuovo stadio.

«L’obiettivo – spiega il sindaco Federico Sboarina – è di realizzare un’opera che possa offrire a Verona non solo un impianto all’avanguardia e in linea con la crescita della città ma, anche, un progetto di riqualificazione per il miglioramento del quartiere stadio e non il contrario. E’ impensabile non realizzare un progetto di pubblica utilità a costo zero solo perché non era nel programma. Allora non lo ritenevo un atto indispensabile, invece ne è stata constata la vetustà e la necessità di continui lavori».

«Nessuno vuole sottrarsi al confronto con la cittadinanza. Una volta approvato il pubblico interesse, spiegheremo ai cittadini come stanno realmente le cose. Questa Amministrazione non si nasconde dietro la Legge, ma la applica nel merito. Anzi di più. Abbiamo fatto la manifestazione di interesse che non era obbligatoria, avviando un percorso di grande trasparenza – prosegue il sindaco – Sono il primo che verifica la presenza di tutte le garanzie e che si impegna perché l’iter procedurale seguito sia corretto e nel pieno rispetto della Legge. La correttezza del percorso seguito è stata confermata oggi dallo stesso presidente del Credito Sportivo, che è venuto a Verona per formalizzare l’accordo con la società proponente. Dire di no oggi al pubblico interesse significa non dare la possibilità di entrare nel merito del progetto. Sarà infatti nelle fasi successive che ci sarà la possibilità di approfondire l’intervento e di avviare un dibattito costruttivo con tutti i soggetti interessati. Bisogna essere in grado di saper cogliere le possibilità quando queste non possono che portare vantaggio alla collettività».

(Ph Imagoeconomica)

 

Tags: ,