«Emilia Romagna, se vince Lega cittadini diventano sudditi. Come in Veneto»

A dirlo il sindaco di Bologna Merola: «Dove governa il Carroccio vige il centralismo regionale»

Affondo del sindaco di Bologna Virginio Merola ad un mese e mezzo dalle elezioni regionali in Emilia Romagna che vedono il presidente uscente dem Stefano Bonaccini e la candidata della Lega Lucia Borgonzoni darsi battaglia in un vero e proprio testa a testa. Intervistato dall’emittente locale Radio Città del Capo, il primo cittadino ha dichiarato: «In caso di vittoria della Lega gli abitanti passeranno dallo status di cittadini a quello di sudditi, e questo vale anche per i loro sindaci».

«Se dovesse vincere la destra rappresentata da Lucia Borgonzoni i rapporti tra l’amministrazione bolognese e la Regione cambierebbero tantissimo perché dove governa la Lega vige il centralismo regionale, non è che i Comuni abbiano molta autonomia. Sia in Veneto che in Lombardia è stato accentrato tutto. Nell’idea leghista i cittadini o sono sudditi o sono clienti. Noi invece pensiamo che debbano essere cittadini e quindi anche fare la loro parte», conclude.

(ph: imagoeconomica)

Tags: