Regionali 2015, firme sospette di Forza Nuova: Polato condannato

L’assessore alla sicurezza di Verona aveva autenticato i moduli. L’avvocato ha ribadito l’assoluta buona fede ed ha annunciato ricorso

Daniele Polato, assessore alla Sicurezza di Verona, è stato condannato ad un anno con sospensione condizionale della pena per aver autenticato alcune firme che non sarebbero state genuine per la presentazione dei candidati alle Regionali del 2015. Lo riporta l’Arena in edicola oggi a pagina 26. Per la stessa vicenda il segretario di Forza Nuova, Luca Castellini, aveva scelto il rito abbreviato ed era stato condannato sempre ad un anno nel 2017 per aver presentato i moduli.

Il controllo partì da una dipendente dell’anagrafe di Legnago che video il suo nome nella lista ma non aveva mai firmato. Le motivazioni verranno depositate fra qualche giorno. Il difensore di Polato, l’avvocato Davide Adami, attenderà di leggerle ma ha già annunciato ricorso ribadendo l’assoluta buona fede del suo assistito.

(ph: Facebook Daniele Polato)

Tags: ,