«Primarie per scegliere l’anti-Brugnaro, finalmente l’ha capito anche il Pd»

Il presidente della Municipalità di Venezia centro storico e candidato sindaco di Venezia Giovanni Andrea Martini commenta in una nota l’apertura della capogruppo del Partito Democratico in consiglio comunale Monica Sambo alle primarie del centrosinistra per scegliere lo sfidante dell’attuale sindaco Luigi Brugnaro alle comunali del 2020. «Frammentarietà e disomogeneità. Queste sono le oggettive peculiarità del fronte anti Brugnaro. Lo sosteniamo e ribadiamo da mesi. Oggi, finalmente, anche Monica Sambo, la capogruppo del Pd in Consiglio Comunale, lo riconosce e, insieme al segretario comunale, indica come possibile via di uscita lo strumento delle primarie – afferma Martini -. Da mesi lo sosteniamo e lo pensiamo proprio come una soluzione aggregante».

«La frammentarietà si vince solo attraverso un confronto esplicito – aggiunge Martini -, allo scoperto, trasparente, che permetta a tutti di mettersi in gioco, che permetta alla città di interessarsi e di appassionarsi e, che, una volta concluse, sanciscano la figura attorno a cui, lealmente, tutte le altre si stringano per la sfida contro Brugnaro e per la proposta di una alternativa che determini quel cambiamento profondo che in città si è reso necessario. Le primarie, dunque, come modalità di confronto e non di scontro, proiettate alla necessaria sintesi. Forse – conclude Martini -siamo ancora in tempo».

(Ph. Facebook – Giovanni Martini)