Beltrame, a Natale i dipendenti sostengono i bimbi ricoverati

Bella iniziativa di solidarietà. L’azienda ha contribuito raddoppiando la cifra raccolta dai lavoratori

È tempo di solidarietà in tutti gli stabilimenti produttivi italiani del gruppo siderurgico AFV Beltrame Group. Una bella iniziativa quest’anno a favore dei piccoli pazienti dei reparti pediatrici degli ospedali di Vicenza, Arzignano, Bassano del Grappa, Firenze e Torino. I dipendenti hanno deciso di donare il corrispondente valore economico dei tradizionali omaggi natalizi a favore di progetti solidali e di volontariato.

A Vicenza a beneficiarne è stata l’associazione di volontariato “Vicenza for Children” che opera all’interno degli Ospedali “San Bortolo”, “San Bassiano” di Bassano del Grappa e Cazzavillan di Arzignano, affiancando i bambini ricoverati in ospedale che combattono la malattia e le loro famiglie durante tutto il periodo della degenza, offrendo sostegno psicologico, economico nell’acquisto di supporti medici e aiuto nella quotidianità.

È stata Coralba Scarrico, presidente dell’Associazione “Vicenza for Children” a ricevere da Antonio Beltrame, Presidente di AFV Beltrame Group e dal rappresentante delle RSU di stabilimento e dei lavoratori, Sergio Piasentin l’assegno di beneficenza, alla presenza del management di AFV Beltrame Group e di tutti i lavoratori.

«Un sincero ringraziamento lo porgiamo ai nostri dipendenti, poter contribuire a progetti solidali come questo, è una grande soddisfazione e riempie il cuore – ha detto Barbara Beltrame, Head of Marketing & Communication AFV Beltrame Group -. Una bellissima iniziativa che conferma la grande solidarietà dei nostri collaboratori e dell’intero gruppo». L’Azienda ha infatti contribuito a sua volta raddoppiando la cifra raccolta dai lavoratori per tutti e tre gli stabilimenti italiani.

La solidarietà ha coinvolto anche i dipendenti degli altri stabilimenti italiani: a beneficiare della donazione, sono stati rispettivamente la Fondazione Ospedale Pediatrico Meyer, per lo stabilimento di San Giovanni Valdarno (Arezzo); e la Fondazione “Io sto con il Regina Margherita Onlus” per quello di San Didero (Torino).

Un’occasione anche per scambiarsi i tradizionali auguri di Natale, e per le premiazioni dei dipendenti che nel 2019 hanno raggiunto il traguardo della pensione e di quelli ancora in attività, per i 30 anni di servizio.

Tags: