Valdastico Sud, tutti assolti: «Ma allora chi ha sversato nichel e cromo sotto la A31?»

E’ arrivato il primo grado di giudizio nel processo sulla A31. Le accuse per i 4 imputati erano frode nelle pubbliche forniture e gestione abusiva di rifiuti

Oggi pomeriggio, martedì, il giudice del tribunale di Vicenza, Antonella Toniolo, ha assolto in primo grado Andrea Fusco, della Locatelli Gabriele Spa, Bergamo, Simone Venturi della Ecodem srl, Verona, Luigi Persegato della Co Se Co di Padova e Mauro Mariano della Protram di Brescia. I 4 erano accusati di frode nelle pubbliche forniture e gestione abusiva di rifiuti nel processo sulla Valdastico Sud. Il pm Lucia D’Alessandro aveva chiesto per loro pene per 7 anni e mezzo in totale.

Soddisfatte, nelle dichiarazioni rilasciate al TG3 Veneto, le difese degli imputati, mentre si dimostrano preoccupate le associazioni ambientaliste che si sono costitute parte civile: «Assolti per non aver commesso il fatto.  Bene, ma quindi il fatto sussiste. E quindi chi ha versato cromo e nichel sotto l’autostrada e quindi nella falda?»