Mafia ad Eraclea, prefetto a Lamorgese: «Sciogliere Comune»

Dopo mesi di lavoro, pronta la dettagliata relazione sulle infiltrazioni mafiose del clan di Donadio

Dopo sei mesi di lavoro della Commissione d’accesso per ricostruire i rapporti tra il clan di Luciano Donadio e l’amministrazione comunale di Eraclea, è stata redatta una dettagliata relazione che sarà inviata al ministro dell’Interno Luciana Lamorgese. E, come spiega Francesco Furlan su La Nuova Venezia in edicola oggi, quest’ultima dovrà decidere se portarlo in consiglio dei ministri per procedere con lo scioglimento del comune di Eraclea per infiltrazioni mafiose.

Nel documento sono segnalate diverse ramificazioni anche in altri comuni del litorale dove gli uomini del clan capeggiato dal boss dei Casalesi nel Veneto orientale, Luciano Donadio, tentavano di infiltrarsi in aziende e appalti. La situazione è stata portata alla luce nel febbraio scorso: il clan agiva con violenza, armi e minacce per prendere il controllo delle attività economiche oltre ad imporre ai gruppi criminali locali un “pizzo” per spaccio e prostituzione. Proprio nei giorni scorsi la procura di Venezia ha chiesto il rinvio a giudizio per i 76 indagati.

(ph: comune.eraclea.ve.it)