Venezia, l’acqua alta affossa il turismo: «Peggio dell’11 settembre»

A un mese dall’acqua alta eccezionale a Venezia ,il problema più grande è il drastico calo delle prenotazioni. Lo sostiene l’associazione veneziana albergatori, che domani a Roma alle 11:30 terrà una conferenza stampa per spiegare a situazione. Da metà novembre, nonostante la città sia subito ripartita, la città è vuota. Si vive un drammatico calo di prenotazioni, spiegano gli albergatori, con una flessione che non si è registrata nemmeno in seguito all’attentato alle Torri Gemelle a New York.

Purtroppo le cancellazioni si stanno rivelando inarrestabili anche per il 2020. Quasi una prenotazione su due (45%),
in città, è stata annullata. Anche associazioni, imprese e organizzazioni nazionali cancellano convegni e conferenze spostandole in altre città.

(Fonte: Adnkronos)

(Ph. Shutterstock)

Tags: ,