La cometa di Natale brilla nel solstizio d’Inverno

Oggi intreccio affascinante di eventi: il giorno più corto dell’anno e il momento di massima luminosità della cometa interstellare

Oggi è il giorno più corto dell’anno, il solstizio d’Inverno, e questa notte raggiungerà il massimo di luminosità una cometa interstellare proveniente dall’esterno del sistema solare. Interstellare perché non soggetta/legata all’azione di attrazione gravitazionale tra stelle.

Come ci spiega il professor Erasmo Venosi, “Il suo nome è 2I/ Borisov. La lettera “ I” sta per iperbolica ed è riferita alla sua traiettoria , ” 2″ perché è il secondo tipo di oggetto mai osservato e Borisov è il nome dello scopritore che l’ha identificata in Crimea il 30 agosto scorso. La prima cometa interstellare si chiama ” 1I/‘Oumuamua,”. Fuori dal sistema solare perché proviene ben oltre la nube di Oort che circonda il Sole. La cometa di “ Natale” è stata fotografata dal telescopio Hubble qualche tempo fa e a una distanza dalla Terra di 420 milioni di Km e si muoveva percorrendo in una ora 150 mila km”.

Una coincidenza di eventi che rende ancora più magica la settimana di Natale.

(Ph Erasmo Venosi su Facebook)