Hellas Verona, Natale di solidarietà per i bambini malati

I giocatori hanno devoluto l’importo dei regali ad Abeo, per l’assistenza a famiglie e pazienti del reparto oncoematologico dell’ospedale Borgo Trento

Natale di solidarietà per l’Hellas Verona. La squadra di Juric, di concerto con il presidente del club Maurizio Setti, ha deciso di devolvere l’intero importo dei tradizionali regali di Natale ad ABEO Verona, onlus che si occupa dell’assistenza alle famiglie e ai piccoli pazienti del reparto oncoematologico pediatrico dell’ospedale Borgo Trento di Verona, unica associazione di riferimento per la raccolta fondi destinati al reparto. Un bel gesto di generosità, come si legge nella nota ufficiale del club: «Un altro aiuto concreto da parte dell’Hellas che negli ultimi anni si è fatto spontaneamente promotore di numerose iniziative di beneficenza e di solidarietà per la benemerita onlus. Il club è orgoglioso di far parte della famiglia di ABEO e di poter dare un contributo per l’acquisto di macchinari e attrezzature per Casa ABEO, da poco inaugurata (a Villa Fantelli a settembre di quest’anno ndr)».

Hellas in campo il 5 gennaio

In campionato l’Hellas Verona tornerà in campo domenica 5 gennaio alle 15 a Ferrara contro la Spal, dopo la pausa della serie A per le festività natalizie. La squadra, annullati per problemi organizzativi («non riconducibili né addebitabili al club» ha precisato la società gialloblu) il ritiro in Tunisia e l’amichevole con il Club African il 22 dicembre, si è allenata al centro sportivo ‘Paradiso’ di Peschiera fino a lunedì 23 dicembre con una seduta aperta al pubblico. L’undici di Juric il 5 gennaio affronterà una Spal rilanciata dalla vittoria sul Torino prima della sosta, ma comunque ancora in piena lotta per la salvezza. La gara in programma lo scorso week-end contro la Lazio, impegnata nella Supercoppa Italiana vinta contro la Juventus, è stata rinviata al 5 febbraio.

(ph pagina Fb Hellas Verona Fc)