«Aiutami, è un brutto momento». Ma è una mail truffa

L’allarme è stato lanciato dalla polizia postale: «Cercano di impietosire le persone»

La Polizia Postale tramite un post pubblicato sulla sua pagina Facebook “Commissariato di PS On Line – Italia” ha lanciato l’ennesima allerta sull’attività massiva di spamming che viene attuata attraverso email il cui contenuto è finalizzato ad impietosirci.

Questo il testo del post della Polizia che riporta lo screenshoot di uno dei tipici messaggini: «#ATTENZIONE LA #TRUFFA CORRE VIA #EMAIL Brutto momento!! “Buongiorno, spero che tu stia bene. Non sto per niente bene, sto passando un brutto momento e ho bisogno di parlarti via e-mail perché non ho più il mio telefono” Cari amici vi invitiamo a fare attenzione a messaggi di questo tipo che negli ultimi giorni stanno riempendo le caselle di posta elettronica. E’ la volta delle e-mail, con le quali si punta a colpire la sensibilità delle persone, che molto spesso cadono nel tranello di chi, facendo finta di passare un “brutto momento”, è proprio lì che aziona la truffa. Non rispondete a questo genere di messaggi, e occhi aperti sempre.»

«Solo prestando attenzione si possono evitare spiacevoli conseguenze che possono essere le più svariate e che vanno dalla sottrazione di dati personali o bancari o a reati gravi come lo stalking, estorsioni e via dicendo – rileva Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” – Come abbiamo detto più volte è sufficiente leggerne il contenuto e cestinarle una volta verificato che si tratta di questo tipo di tentativi di truffa».

Tags: