Hellas, la Befana porta tre punti d’oro. E un Pazzini ritrovato

Netta vittoria della compagine di Juric al Mazza di Ferrara contro una Spal mai pericolosa

Testa bassa e pedalare. E’ questo, old school, l’Hellas di Ivan Juric, che torna a casa dalla prima sfida esterna del 2020 con tre punti preziosissimi per la salvezza. Difficile dire se è più demerito della Spal, che non ha onorato il pubblico del Mazza, o merito dell’11 gialloblù, protagonisti di una partita senza incertezze e sbavature, per la gioia dei 1200 veronesi arrivati a Ferrara. Sblocca la partita Pazzini al 14′, raddoppio di Stepinski a 5 minuti dalla fine del tempo regolamentare. I biancocelesti di Semplici finiscono in 10, con l’espulsione di Tomovic, al 38′ della prima frazione.

Spal – Verona 0-2

14′ Pazzini, 85′ Stepinski

SPAL (3-5-2): Berisha; Tomovic, Vicari (77′ Dal Bello), Igor; Cionek, Valoti, Missiroli, Kurtic, Strefezza (83′ Floccari); Paloschi (56′ Di Francesco), Petagna. All. Semplici

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Silvestri: Rrahmani, Kumbulla, Gunter; Faraoni, Pessina, Veloso, Lazovic; Verre, Zaccagni (79′ Badu); Pazzini (72′ Stepinski). All. Juric

Ammoniti: Strefezza (S), Zaccagni (V)

Espulsi: Tomovic (S)

(Ph Hellas Verona Instagram)