Tre ricette con il broccolo fiolaro: la supa, el risotto e la fritaia

Vi ricordiamo la sagra del broccolo fiolaro che si terrà a Creazzo dall’11 al 20 gennaio

Il broccolo fiolaro di Creazzo è una varietà di broccolo inserita nell’elenco dei prodotti tipici veneti e coltivata appunto sulle colline che sorgono intorno a Creazzo in provincia di Vicenza. Il nome deriva dalla presenza lungo il fusto di infiorescenze che in dialetto sono chiamate fioi, ovvero figli. Il broccolo si raccoglie da novembre a febbraio. Una prelibatezza ricercata che si può gustare alla sagra che si terrà a Creazzo dall’11 al 20 gennaio oppure che si può preparare a casa. Ecco tre ricette semplici.

La supa de broccolo fiolaro

Lavare il broccolo, dividere le cimette e tagliare grossolanamente le foglie. Mettere a rosolare in una teglia dell’aglio con un filo di olio per poi aggiungere la verdura, del sale e del pepe. Bagnare con del brodo calde e far cuocere a fuoco basso fino a quando il broccolo non risulterà tenero. Servire con delle fette di pane brustolà e a piacere del formaggio grattugiato.

Risotto de broccolo fiolaro

Mondare i fiori e le foglie più giovani del broccolo fiolaro e lasciarli lessare in acqua leggermente salata per 5 minuti. Scolare e tritare tutto grossolanamente. Lasciar imbiondire una cipolla con poco olio di oliva, aggiungere il riso e farlo tostare per qualche minuto. Aggiungere il brodo bollente e il broccolo tritato. Portare a cottura il riso e a piacere aggiungere del formaggio verso la fine. Servire ben caldo.

La fritaia de broccolo fiolaro

Tagliare a pezzetti non troppo grandi il broccolo fiolaro e metterlo a rosolare in una padella antiaderente con un filo d’olio. Sbattere due uova aggiungendo sale e pepe versando il composto nella padella con il broccolo fiolaro. Portare a cottura girando una sola volta. Servire ben calda.

(ph: Instagram @bbargna)