Lascia il porno e cade in depressione: torna sul set per guarire

Valentine Demy dopo 10 anni torna nel porno con Max Felicitas: due generazioni si incontrano in “La zia di Pisa è una gran maiala!”

La nuova generazione incontra la vecchia generazione, o meglio, la nuova generazione “penetra” la vecchia generazione. La notizia bomba è stata data a “La Zanzara” il noto programma radiofonico condotto da Giuseppe Cruciani e David Parenzo in onda ogni sera su Radio 24.

Stiamo parlando dell’attore hard Max Felicitas, che ha convinto una delle storiche colonne portanti del porno italiano Valentine Demy alias Marisa Parra a tornare sul set per girare una scena con lui; la Demy non si vedeva “in azione” da circa 10 anni, l’ultimo suo capolavoro fu la storia di un incesto italiano dal titolo Una Madre Perfetta per la regia di Andy Casanova. La scena dei due pornostar è visibile in esclusiva sul sito www.maxfelicitas.net e si intitola “la zia di Pisa è una gran maiala!”.

Felicitas dichiara: “La scena è stata molto divertente, sono onorato di aver riportato Valentine sul set dopo un decennio, è come se l’avessi “sverginata” nuovamente! Il suo punto di forza è sicuramene il sesso orale praticato e la vagina depilata che io prediligo. La scena parla di un nipote che va trovare la zia a Pisa che non vede da un po’, è lì tra una cosa e l’altra scatta la parte copulativa – l’attore a luci rosse friulano prosegue – ho fatto una scena di incesto per accontentare i numerosi fans che me la chiedevano da un po’, ma sinceramente a me l’idea dell’incesto fa ribrezzo, però so che piace e quindi mi sono adoperato per accontentare i miei seguaci – il ventisettenne conclude – Mi congratulo vivamente con Valentine per il piercing che ha sulla vagina e confermo che a noi giovani piacciono le donne mature, sia per l’esperienza sessuale che hanno sia per il calore materno, da questo i ragazzi sono stimolati e si eccitano non c’è dubbio!”

Anche la signora dell’hard italico Valentine Demy lascia una dichiarazione a riguardo: “Oltre al pene di Max mi ha molto colpito la testa, non è il classico pornoattore tutta minchia e zero cervello. L’esperienza è stata positiva e sono molto felice di aver girato la scena con il profilattico, anche per lanciare un messaggio ai giovani di usarlo sempre, è l’unica cosa che vi permette di non prendere malattie sessualmente trasmissibili, ai miei tempi non si girava così con i preservativi ma sono contenta che i tempi siano cambiati almeno in questo”.

La cinquantaseienne toscana conclude con una provocazione” Ricordo a tutti i ben pensanti che io mi sono ammalata di depressione quando ho smesso di girare film porno, ora che ho ripreso spero di guarire nuovamente!”.

Tags: