Tiene il cadavere del figlio in casa per averne la pensione

Orrore in un maxi condominio in via Castellana, a Treviso. La donna, 82 anni, è stata denunciata per truffa e occultamento di cadavere

La scena che si è presentata agli occhi della polizia e soprattutto di una famigliare è stata raccapricciante. L’appartamento del condominio di via Castellana, a Treviso, non era solo traboccante di spazzatura ma c’era un cadavere in avanzato stato di decomposizione su un letto.

La vicenda, riportata sui siti di informazione della Marca, è stata resa nota dalla squadra Mobile, intervenuta sul posto con la figlia e sorella dei due inquilini. Gli altri condomini si erano lamentati per il cattivo odore e sembrava impossibile mettersi in contatto con la donna di 82 anni e con il figlio, disabile, di 50. Secondo quanto ricostruito, l’anziana non aveva dichiarato la morte del figlio per continuare ad incassare la sua pensione, 900 euro al mese. Ora è stata denunciata per tuffa ai danni dello stato ed occultamento di cadavere.

 

 

Tags: ,