Calci e pugni alle lapidi dei partigiani trucidati dai nazisti: denunciato

E’ successo a Bassano del Grappa. Il 25enne ha giustificato i danneggiamenti con motivi futili

Due giorni fa, di primo mattino, viene segnalato ai Carabinieri di Quartiere della Stazione Bassano del Grappa, il danneggiamento di alcune lapidi e targhe apposte sui Lecci di Viale dei Martiri in ricordo dei partigiani trucidati dai nazisti nel settembre 1944, nel corso di una rappresaglia.

Dopo aver raccolto alcune testimonianze e filmati della zona, gli agenti hanno ricostruito la vicenda. Verso la mezzanotte un giovane veniva ripreso mentre sferrava calci e pugni alle lapidi. Si tratta di S.D. 25enne italiano con qualche precedente penale. Giunti presso la sua abitazione, il giovane veniva accompagnato presso gli uffici della Stazione di Bassano del Grappa, dove ammetteva le proprie responsabilità, giustificandole con motivi futili. Per tale motivo, veniva denunciato a piede libero per vilipendio di tombe e danneggiamento, in attesa di provvedimenti.

Tags: ,