Incidente da Pittarello, operaio muore dopo 3 giorni di agonia

Gabriele lascia moglie e due figli

E’ morto dopo tre giorni di agonia Gabriele Carraro, l’operaio 55enne travolto da un camion nel magazzino dell’azienda Pittarello in zona industriale a Padova. L’uomo lascia moglie e due figli.

Aldo Marturano, segretario generale della Cgil di Padova e Cristian Vicoletti, segreteria provinciale Filcams Cgil, commentano in una nota congiunta: «Desideriamo innanzitutto esprimere cordoglio e tutta la nostra solidarietà ai familiari e agli amici di Gabriele. Un incidente che appare simile a quello accaduto lo scorso anno a Selvazzano, in cui ha perso la vita un lavoratore bulgaro. Spetta alla magistratura e agli altri organismi preposti ricostruire la dinamica dei fatti e individuare le responsabilità. Il nostro compito è quello di proseguire, con ancora più forza dopo l’ennesima morte sul lavoro nel nostro territorio, la battaglia per rendere sicuri i luoghi di lavoro. E’ una battaglia che come sindacati abbiamo condotto, fin qui, pressoché in solitudine, perché le Istituzioni continuano ad assistere inerti alla strage in corso e perché le parti datoriali in troppi casi sono ben lontane dal fare ciò che devono per tutelare la salute dei loro dipendenti. Lo stesso protocollo sottoscritto con la Regione Veneto, dopo mesi di lotte e mobilitazioni, è rimasto sulla carta sia per quanto riguarda i nuovi ispettori da assumere sia per molti altri aspetti di quell’accordo. Non possiamo tollerare nessun altro ritardo, perché ogni giorno che passa senza cambiamenti significativi per le condizioni di lavoro nelle aziende padovane e venete, le persone rischiano la salute e perfino la vita».

(ph: shutterstock)

Tags: ,