Materiale elettrico: ecco perché conviene acquistarlo online

Ormai la maggior parte degli acquisti si fa online, non solo perché si può stare comodamente seduti dietro al PC di casa (o persino operare da smartphone mentre si è fuori), ma anche perché la varietà di articoli è maggiore e sono più facilmente reperibili rispetto ai negozi fisici. Ciò è vero sia per gli oggetti di uso quotidiano come gli elettrodomestici, i libri e i vestiti, che per il materiale elettrico utile a fare piccoli o grandi lavori, sia a livello professionale che casalingo.

Su portali specializzati quali rs components, ad esempio, si può trovare il giusto rapporto tra qualità e prezzo con descrizioni minuziose e accurate e foto dimostrative di ogni singolo elemento. Questo è molto importante qualora si debba scegliere un prodotto specifico con caratteristiche particolari. Un altro aspetto fondamentale è rappresentato dall’interfaccia del sito stesso: più essa è d’immediata comprensione e di facile navigabilità, maggiormente gli utenti ne saranno attratti.

È estremamente utile e funzionale individuare l’articolo desiderato selezionando la giusta categoria tra le numerose presenti sul sito in modo poi, da applicare filtri consentano una ricerca ancora più mirata e specifica; inoltre, registrandosi al sito è anche possibile ricevere newsletter, offerte del momento e sconti dedicati. Anche la gestione delle spedizioni e dei resi deve essere semplice e versatile. Un utente che acquisti il prodotto sbagliato o lo trovi difettoso, non dovrà fare altro che segnalarlo per riceverne un altro in pochi giorni.

La convenienza degli acquisti online si può ritrovare soprattutto quando si necessita di grandi quantità di merce. In questi casi, il prezzo diminuisce in proporzione al numero dei pezzi e le spedizioni sono spesso gratuite.

Tra gli articoli acquistati più frequentemente, soprattutto a livello industriale, ci sono i blocchi contatti: impiegati spesso in quadri elettrici o come componenti fondamentali dei macchinari più complessi, questi prodotti devono risultare sempre resistenti a urti e vibrazioni e avere entrate diverse a seconda della tipologia di attacco.

Nell’ambito della sicurezza, poi, vengono spesso ricercati segnalatori acustici e pulsanti d’emergenza: entrambi devono avere caratteristiche di resistenza all’acqua, alla polvere e a qualsiasi tipo di fattore esterno, perché il loro funzionamento avvenga in ogni circostanza senza intoppi. In un macchinario, un segnalatore acustico può indicare un malfunzionamento o una situazione di emergenza o di pericolo da gestire nell’immediato, quindi la scelta dovrà ricadere su un elemento che emetta luci e suoni in maniera chiara. Di conseguenza, dovrà essere presente il tasto relativo all’arresto immediato della funzione in atto o del macchinario stesso. Quest’ultimo, sarà grande e facilmente individuabile, nonché azionabile senza particolari difficoltà per ridurre i tempi di attesa.

Sempre per quanto concerne il materiale elettrico, poi, sensori e trasduttori sono pressoché irrinunciabili in tantissime occasioni d’uso. Esistono sensori di umidità, di temperatura, di prossimità, quelli adatti agli infrarossi o alle fibre ottiche e quelli di portata. Dovendo agire in diverse situazioni, anch’essi presentano caratteristiche di resistenza a determinati livelli di umidità e temperatura, al pari dei trasduttori. Questi ultimi, in particolar modo, convertono una forma di energia in una diversa e per questo risultano molto simili ai sensori, pur avendo funzioni leggermente differenti. Come un sensore, infatti, ricevono informazioni in entrata (umidità, pressione, campo elettrico, ad esempio) e convertono poi l’informazione in un suono, in uno spostamento o in una movimentazione meccanica.

Ovviamente, su un portale specializzato, sarà possibile trovare una vasta gamma di queste e molte altre componenti in numerose varianti. Marchi, prezzi e peculiarità potranno spaziare in base alla disponibilità, ma sempre nel rispetto delle regolamentazioni di legge (solitamente indicate in maniera chiara sui portali professionali) quali la RoHS, che limita l’uso di sostanze potenzialmente pericolose su materiale elettrico.

(ph: shutterstock)

Tags: