Giornata mondiale della pizza: top 5 del Veneto

Il 17 gennaio si celebra uno dei piatti più amati e conosciuti al mondo. Le migliori pizzerie secondo Gambero Rosso

Non serve andare a Napoli per celebrare degnamente la Giornata mondiale della pizza. In testa alla classifica della guida 2020 Pizzerie d’Italia di Gambero rosso, infatti, ci sono ben due pizzaioli veneti (e da diversi anni): Simone Padoan (I Tigli, San Bonifacio) e Renato Bosco (Renato Bosco Pizzeria, San Martino Buon Albergo), nomi attraverso i quali si è rivoluzionato il concetto di pizzeria, di pizza, a prescindere dal luogo, dalla tradizione e dalla ricetta d’origine.

Quest’anno, inoltre, Riccardo Antoniolo di Ottocento Bio (Bassano del Grappa) ha ottenuto la palma di “maestro dell’impasto”, mentre per la categoria “pizza all’Italiana” il premio è andato a Alici marinate e misticanza di Grigoris a Mestre (VE), con bufala, alici di Pellestrina marinate, misticanza, sedano rapa e finocchio fermentato al profumo di limone. Nella categoria “degustazione” si confermano ai vertici, con tre spicchi, le pizzerie Da Ezio, ad Alano di Piave (BL) e Gigi Pipa, ad Este (PD).

(Ph Ottocento Bio)

Tags: