Meteo: sole e freddo fino a venerdì. Poi torna la pioggia (e la neve)

Le previsioni per i prossimi giorni di Arpav

Tra vicino Atlantico, Europa centro-settentrionale e Mediterraneo centrale si afferma un campo di alta pressione, che garantisce tempo stabile con poche nubi anche sulla nostra regione; esso inizierà a cedere da ovest a fine periodo, da venerdì pomeriggio con un po’ più nubi e possibilità di qualche modesta precipitazione. Vediamo le previsioni nel dettaglio per i prossimi giorni di Arpav.

Martedì 21. Cielo sereno, salvo possibile passaggio di qualche nube alta a fine giornata. Precipitazioni. Assenti.
Temperature. I valori termici nelle valli e sulla fascia pedemontana subiranno contenute variazioni di carattere locale; per il resto, giornata un po’ più fredda in pianura e un po’ più mite in quota. Venti. In quota a tratti deboli e a tratti moderati, perlopiù dai quadranti sud-orientali; altrove, deboli con direzione variabile.

Mercoledì 22. Cielo sereno o a tratti poco nuvoloso per lievi velature; nelle ore più fredde, non si esclude qualche locale riduzione della visibilità sulle zone pianeggianti. Precipitazioni. Assenti. Temperature. Sulle zone montane in aumento, specie riguardo ai valori minimi; su quelle pianeggianti non sono previste variazioni molto significative, anche se comunque per le minime prevarrà una lieve diminuzione. Venti. In quota perlopiù dai quadranti sud-occidentali, deboli od al più inizialmente moderati; altrove, in prevalenza deboli con direzione variabile.

Giovedì 23. Cielo da sereno a poco nuvoloso; durante le ore più fredde, sarà possibile qualche riduzione della visibilità sulle zone pianeggianti; le temperature subiranno contenute variazioni di carattere locale, tra cui prevarranno delle diminuzioni in montagna e degli aumenti specie riguardo alle massime in pianura.

Venerdì 24. Cielo all’inizio in prevalenza poco nuvoloso con ampi spazi di sereno, poi da parzialmente nuvoloso a molto nuvoloso con possibilità di deboli precipitazioni sparse verso fine giornata, eventualmente nevose da circa 700-1000 m; durante le ore più fredde, sarà possibile qualche riduzione della visibilità sulle zone pianeggianti, specie a sud; le temperature minime non varieranno molto, le massime diminuiranno un po’.

(ph: shutterstock – Cima Dodici, Asiago)

Tags: