Il “Mose” di New York? Trump: «Inutile, preparate stracci e secchi»

Un Mose a New York. Non è il titolo di una commedia, è un’idea che negli Stati Uniti è entrata da diverso tempo nel dibattito pubblico. Gli uragani, che in quelle zone hanno una grande intensità, possono causare inondazioni, come è accaduto per Sandy nel 2012. Quindi si sta pensando di costruire un’opera concettualmente simile a quella veneziana, un muro attorno alla città per proteggerla dalle inondazioni.

Ma il presidente americano Donald Trump, newyorkese di nascita, si è detto fermamente contrario a quest’opera, secondo lui troppo costosa, e lo ha fatto tramite un caustico tweet: «Un imponente muro che emerge dall’acqua, da 200 milioni di dollari, tutto attorno a New York, per proteggerla da tempeste rare, è un’idea costosa, folle e non rispettosa dell’ambiente. Oltre tutto, quando ne avremmo bisogno, potrebbe comunque non funzionare. Sarebbe anche bruttissima da vedere. Mi dispiace, ma l’unica cosa che dovete fare è tenervi pronti con stracci e secchi». (t.d.b.)

Tags: ,