Lotta al fumo, l’Australia alza prezzo sigarette: 50 dollari a pacchetto

Ma secondo i dati dell’agenzia statistica del governo i fumatori nel Paese sarebbero scesi solo dello 0,7%

Continua la lotta contro il fumo dell’Australia che per l’ottavo anno consecutivo ha deciso di alzare il prezzo delle sigarette. Aumenteranno del 12,5% arrivando a costare fino a 50 dollari a pacchetto entro la fine dell’anno. Qualche esempio: le Malboro Gold costeranno 48,50 dollari, il pacchetto più economico invece costerà circa 29 dollari. A conti fatti un fumatore che consuma un pacchetto al giorno raggiungerà i 18 mila dollari annui.

Almeno sulla carta questa strategia sembra funzionare: l’Oms ha infatti stabilito che gli aumenti dei prezzi sono «il modo più efficace per incoraggiare i consumatori di tabacco a smettere e per impedire ai bambini di iniziare a fumare». Ma i report dell’Australian Bureau of Statistics – l’agenzia statistica indipendente del governo australiano – sembrano smentire questa teoria: l’aumento dei prezzi non avrebbe avuto un significativo impatto sulla riduzione dei fumatori in Australia, sceso solo dello 0,7% tra il 2014-15 e il 2017-18.

(ph: shutterstock)

Tags: