Vicenza, al Palakiss torna l’area sperimentale D-Space

Creatività vivace, materiali di ricerca, artigianalità: i protagonisti sono i designer italiani e persiani

Creatività vivace, materiali di ricerca, artigianalità sono protagonisti nell’area “D-space”, sezione sperimentale ideata da Palakiss per avvicinare il mondo b2b al mondo del gioiello contemporaneo. Nuove frontiere per un consumatore giovane ed evoluto, alla ricerca di proposte alternative nel mondo degli accessori preziosi. Tra i protagonisti dell’edizione 2020 di Winter ci saranno designer italiani ed internazionali che presenteranno fashion jewels realizzati in argento, oro, pietre preziose e semipreziose, materiali alternativi.

Nuove tendenze che si concretizzano nelle collezioni innovative di Finny’s Design con i suoi “contemporary bijoux” realizzati con gomma, elementi industriali, tubature in rame e ottone, frammenti di lampadari di Murano vintage, mixati con pietre dure e semipreziose. Contaminazioni creative anche da Spira Mirabilis Gioielli, gioielli in filo di argento a titolo 925 realizzati a mano dalla fiorentina Francesca Grevi, arricchiti con pietre minerali naturali, conchiglie, sassi di mare, rodhoid, tessuti, filati e pelli pregiate.

Ci saranno anche i gioielli in argento di un’eleganza senza tempo di Debra Gioielli ideati con un design che coniuga innovazione e artigianalità, e i pezzi unici di Mauby & Wood realizzati in legno, resina e metalli dolci. Suggestivo anche l’iperrealismo dei gioielli in argento con teschi, realizzati a mano da X – Decem Venice, che trae ispirazione dal lato più seducente di una Venezia misteriosa. E per la prima volta al Palakiss protagonista JewelryAround un vero e proprio blog del gioiello, fondato a Milano nel 2016 da Sogand Nobahar, diventato nel tempo una interessante vetrina virtuale per giovani artisti e designer contemporanei persiani.