Meteo, non c’è spazio per l’inverno: sole e temperature in aumento

Bel tempo almeno fino a venerdì

Su gran parte d’Europa si è ormai affermato un vasto e robusto campo di alta pressione, che sulla nostra regione porta ampi spazi di sereno con inversione termica nelle ore più fredde; a fine periodo la circolazione almeno in quota diverrà leggermente ciclonica, facendo addensare soprattutto sabato delle stratificazioni nuvolose associate alla probabilità di qualche modesta precipitazione, con riduzione dell’escursione termica tra il dì e la notte. Vediamo le previsioni Arpav per i prossimi giorni.

Mercoledì 22. Cielo sereno o a tratti poco nuvoloso per lievi velature; nelle ore più fredde, non si esclude qualche locale riduzione della visibilità sulle zone pianeggianti. Precipitazioni. Assenti. Temperature. Minime in aumento sulle zone montane, stazionarie o in lieve aumento su quelle pedemontane, stazionarie o in leggero calo altrove; le massime subiranno contenute variazioni di carattere locale, tra cui spiccheranno degli incrementi nelle valli.
Venti. In quota inizialmente da moderati a deboli dai quadranti sud-occidentali, alla fine deboli di direzione variabile; altrove deboli con direzione variabile, salvo locali moderati rinforzi dapprima dai quadranti occidentali e poi da quelli nord-orientali.

Giovedì 23. Cielo generalmente sereno; durante le ore più fredde, non si escludono occasionali banchi di nebbia sulla bassa pianura. Precipitazioni. Assenti. Temperature. Subiranno contenute variazioni di carattere locale; in particolare, riguardo alle massime, prevarranno delle diminuzioni nelle valli e degli aumenti in pianura. Venti. In quota deboli sud-occidentali, localmente anche moderati entro sera; altrove deboli di direzione variabile, salvo qualche moderato rinforzo dai quadranti nord-orientali in pianura soprattutto nella prima parte della giornata.

Venerdì 24. Cielo fino al pomeriggio da sereno a poco nuvoloso, poi da poco a parzialmente nuvoloso; durante le ore più fredde, possibili foschie o locali nebbie sulle zone pianeggianti, specie a sud; a fine giornata, non sarà esclusa qualche leggera pioggia in pianura; le temperature minime non varieranno molto, le massime diminuiranno un po’.

Sabato 25. Cielo prevalentemente nuvoloso, con maggior copertura su pianura e Prealpi ove specie durante le ore più fredde si noteranno foschie anche dense; a tratti soprattutto in pianura sarà probabile qualche modesta precipitazione, eventuamente nevosa da 1000-1300 m circa; per le temperature, prevarranno gli aumenti delle minime specie sulle zone pianeggianti e le diminuzioni delle massime specie sulle zone montane.

(ph: shutterstock)