Verona, la proposta di Tosi: «Intitoliamo strada a Piersanti Mattarella»

L’ex sindaco: «Fu ammazzato su mandato di Cosa Nostra per essersi opposto a corruzione e collusioni mafiose. Era un uomo onesto e un politico illuminato»

Flavio Tosi oggi ha presentato una mozione in Consiglio comunale chiedendo di intitolare una strada di Verona a Piersanti Mattarella, il presidente della Regione Sicilia ed esponente della Democrazia Cristiana ucciso da Cosa Nostra il 6 gennaio 1980. «Nelle scorse settimane si è ricordato il 40° anniversario della sua morte – scrive l’ex sindaco – barbaramente ucciso dalla mafia. Quest’uomo straordinario fu ammazzato su mandato dei boss di Cosa Nostra Totò Riina, Bernardo Provenzano, Bernardo Brusca, Michele Greco, Giuseppe Calò, Francesco Madonia e Nenè Geraci. Fu freddato, nella sua auto, con otto colpi di pistola; era una domenica mattina e si stava dirigendo a Messa con la moglie e i due figli. La sua “colpa”? Essersi opposto alla corruzione e alle collusioni mafiose nell’Amministrazione Regionale e all’interno del suo stesso partito».

Piersanti Mattarella, continua Tosi, «fu un uomo onesto e un politico e un amministratore moderno, illuminato, che sapeva guardare lontano. Fu protagonista di un tentativo concreto di cambiamento della sua terra; aveva in mente e stava realizzando un progetto rivoluzionario in quella Sicilia e in quell’Italia. Piersanti Mattarella voleva “inventare il futuro”, espressione che utilizzava citando il suo “padre” politico Giorgio La Pira». Per questo, conclude Tosi, «crediamo sia giusto, anzi doveroso, ricordarlo e onorarlo, tracciando un indelebile segno della sua memoria, riconoscenti del servizio e dell’estremo sacrificio che ha reso al nostro Paese. Il Consiglio Comunale pertanto disponga di intitolare una via della nostra città a questo valoroso e coraggioso uomo di Stato».

Tags: ,