False assicurazioni on line: segnalati sei siti-truffa

Allarme dell’Ivass: le polizze ricevute dai clienti sono false e i relativi veicoli non sono assicurati

L’Ivass segnala 6 siti internet irregolari. La distribuzione di polizze assicurative tramite i siti segnalati è irregolare e le polizze ricevute dai clienti sono false e i relativi veicoli non sono assicurati. I siti sono: www.assiassicover.it; www.goldassicura.com; www.assicuraqui.it; www.latemporanea.net; www.directassicurazione.com; www.quixabrokerassicura.com.

L’Ivass raccomanda di adottare le opportune cautele nella valutazione di offerte assicurative via internet o telefono (anche via WhatsApp), soprattutto se di durata temporanea. In particolare, l’Ivass consigliaai consumatori di controllare, prima del pagamento del premio, che i preventivi e i contratti siano riferibili a imprese e intermediari regolarmente autorizzati e di consultare sul sito www.ivass.it: gli elenchi delle imprese italiane ed estere ammesse ad operare in Italia (elenchi generali ed elenchi specifici per la r. c. auto, italiane edestere); il Registro unico degli intermediari assicurativi (RUI) e l’Elenco degli intermediari dell’Unione Europea; l’elenco degli avvisirelativi ai Casi di contraffazione, Società non autorizzate e Siti internet non conformi alla disciplina sull’intermediazione.