Mamma sindacalista uccisa a 40 anni da male incurabile

Valeria Di Giorgio si è spenta ieri, mercoledì. E’ stata la prima donna a dirigere la Fila Cgil della provincia di Vicenza

Nonostante il suo spirito tenace e combattivo, la malattia ha vinto. Valeria Di Giorgio si è spenta a Vicenza ad appena 40 anni, lasciando la famiglia, gli amici ed i colleghi nello sconforto. Sentito il cordoglio della Cgil berica, dove Valeria era stata la prima dirigente provinciale della Filt, categoria alla quale apparteneva in quanto lavoratrice della DHL.

Giampaolo Zanni, segretario generale la ricorda così: “Mi addolora la morte della compagna Valeria perché con lei se ne va un po’ della grinta, della passione e della generosità della CGIL e di tutti noi. Valeria è stata eletta Segretaria Generale della propria categoria poco più di un anno fa, accettando la sfida di ricostruire la categoria dopo le divisioni che l’avevano lacerata nel periodo congressuale. Subito si è messa al lavoro, e con pazienza e grande determinazione ha saputo in pochi mesi diventare nei fatti la figura di direzione della categoria e di riferimento nella gestione delle vertenze più difficili nel settore della logistica. Ho davanti agli occhi la foto fatta con lei e con le lavoratrici ed i lavoratori della cooperativa AVIO,R presente alla Grotto SPA di Chiuppano, che per giorni hanno presidiato i cancelli per difendere i posti di lavoro; lei è sempre rimasta a loro fianco e non li ha mai abbandonati fino all’accordo che poi è stato raggiunto. Questa è stata Valeria, lei è un pezzo della CGIL di Vicenza e di tutti noi, e non lo dimenticheremo.”

Il funerale si svolgerà sabato 25 gennaio alle 10.45 nella chiesa di San Giovanni Evangelista a Polegge (Vicenza).