Non riceve la pensione, la risposta della banca: «Guardi che lei è morto»

Un caso di omonimia dietro a questa incredibile vicenda successa nel Bellunese

Una vicenda che ha dell’incredibile quella accaduta a Ponte nelle Alpi, nel Bellunese. Un uomo, dopo essersi reso conto che la pensione non gli era più stata accreditata, ha chiamato la banca per avere spiegazioni e la risposta è stata agghiacciante: «Scusi, ma guardi che lei è morto».

Proprio così. Il povero pensionato è stato scambiato con un omonimo deceduto qualche tempo fa. Il suo codice fiscale è finito nell’atto di morte emesso dall’ospedale e l’Inps, come succede in questi casi, ha immediatamente bloccato la pensione. Chiarita la situazione, la pensione ricomincerà ad essere accreditata.