Firenze, Giovani padani aggrediti da attivisti centro sociale

Il fatto è avvenuto oggi pomeriggio, sabato, in piazza Beccaria: “Fascisti di merda”

Aggrediti e minacciati due giovani militanti della Lega che avevano allestito un gazebo informativo in
piazza Beccaria a Firenze. Sarebbero stati insultati con frasi come “fascisti di merda” da attivisti del centro sociale Cpa, come ha fattosapere la Lega. Dopo l’accaduto, è intervenuta la polizia che ha fatto
spostare il gazebo “in un luogo più sicuro”.

Secondo quanto si è appreso, gli attivisti del Cpa, diretti a una manifestazione in favore del popolo curdo, si sarebbero incrociati occasionalmente con il gazebo leghista recandosi a piedi in piazza dei Ciompi.

“Non posso che ringraziare le forze dell’ordine, anche se ancora una volta rabbrividisco dalla poca cultura democratica che hanno gli estremisti di sinistra in questo paese”, ha dichiarato il segretario provinciale della Lega Firenze Alessandro Scipioni. “Sono Federico Bussolin ed i consiglieri comunali Antonio Montelatici e Emanuele Cocollini per riscontrare, come stessero i nostri ragazzi. Ma questo non è normale in un paese democratico. I violenti debbono essere isolati e puniti. Sappiano comunque questi farabutti e loro intimidazioni non ci fermeranno”.