Venezia, «Cinesi, sputiamogli addosso»: turisti aggrediti da bambini

Altro episodio di razzismo nel capoluogo lagunare. Clima reso più teso anche per il Coronavirus

Sono stati seguiti da un gruppetto di bambini, dopo aver lanciato l’urlo «Cinesi, sputiamogli addosso». E’ la disavventura capitata ad una coppia di turisti l’altro giorno alle Zattere di Venezia, riferita da Il Gazzettino.

Si tratta del secondo episodio (almeno tra quelli noti) avvenuto in poche settimane nell’area lagunare. A denunciare un’aggressione analoga, ma non da parte di bambini, era stata una studentessa di architettura, presa di mira in treno.

Ad alimentare il clima di razzismo nei confronti del popolo cinese ci sono i recenti allarmi sul Coronavirus e sulla peste suina strumentalizzati su Facebook anche da personaggi politici, come Niclo Scomparin, esponente di Fratelli d’Italia di Casier (Treviso) che si è lasciato andare con gli insulti: «Mancavano gli onti cinesi per impestarci».

 

 

 

Tags: ,