«Ricordiamoci di riaprire i forni»: cartello choc nel Vicentino

Esposto da ignoti nella bacheca del Pd, vicina a quelle dell’Anpi e dell’ARCI. Cgil Vicenza: «Individuare e punire i responsabili. I cittadini non rimangano indifferenti»

Questa notte nella bacheca del Partito Democratico, vicina a quella dell’Anpi e dell’ARCI di Torrebelvicino (Vicenza) degli ignoti hanno esposto un cartello firmato da una svastica dove si leggeva: «27 gennaio Giornata della Memoria – Ricordiamoci di riaprire i forni: ebrei, rom, sinti, froci, negri comunisti – Ingresso libero».

A riportare la notizia la CGIL di Vicenza. Il segretario generale Giampaolo Zanni ha commentato: «Non possiamo tacere di fronte a questo cartello ed esprimiamo profonda condanna e rabbia. Chiediamo alle autorità di indagare per individuare e punire i responsabili di questo gesto e a tutti i cittadini che credono nella libertà e nella democrazia di non rimanere indifferenti e di esprimere la propria indignazione».