Meteo, cielo terso e temperature in aumento

Situazione stabile almeno fino al weekend

Aumenta la pressione e gli impulsi ciclonici d’aria fredda tornano a scorrere più a nord-est rispetto alla nostra regione, dove infatti nei prossimi giorni non si prevedono transiti significativi di nubi o precipitazioni; da giovedì pomeriggio il clima diverrà più mite in quota e da venerdì risaliranno le temperature minime sulle zone pianeggianti, dove nel fine settimana si noteranno degli addensamenti soprattutto per nubi basse. Vediamo le previsioni per i prossimi giorni di Arpav.

Giovedì 30. Cielo da sereno a poco nuvoloso, anche parzialmente nuvoloso verso sera per nubi medio-alte; sulle zone pianeggianti saranno probabili alcune nebbie, in diradamento almeno parziale durante le ore diurne. Precipitazioni. Assenti. Temperature. Per le minime prevarrà una diminuzione, da lieve a localmente moderata; le massime in montagna saranno stazionarie o in contenuto aumento ed altrove saranno stazionarie o in leggero calo, specie a sud-ovest. Venti. In quota nord-occidentali, a tratti tesi e a tratti moderati; per il resto prevalentemente deboli di direzione variabile, salvo locali temporanee fasi di moderato rinforzo in pianura fino al primo pomeriggio.

Venerdì 31. Cielo sereno o poco nuvoloso; in pianura e in alcune valli, specie durante le ore più fredde saranno presenti varie nebbie. Precipitazioni. Assenti. Temperature. Minime perlopiù in aumento, da lieve a localmente moderato; le massime sulla pianura centrale e nord-orientale diminuiranno un po’, in montagna aumenteranno, altrove saranno stazionarie o in leggero aumento. Venti. In quota, da moderati nord-occidentali a deboli occidentali; per il resto, in prevalenza deboli di direzione variabile.

Sabato 1. Cielo prevalentemente poco nuvoloso in montagna e nuvoloso in pianura, dove si addenseranno più nubi basse e foschie nonchè fino al primo mattino e alla sera alcune possibili nebbie, che in prossimità della costa saranno più dense; temperature minime in aumento soprattutto sulla pianura, massime in contenuto calo nelle valli e senza notevoli variazioni altrove.

Domenica 2. Prevarrà un cielo poco nuvoloso in montagna e nuvoloso in pianura; parziali riduzioni della visibilità specie durante le ore più fredde nelle valli e in pianura; a tratti ci sarà qualche addensamento nuvoloso anche sulle Dolomiti, ove potrà eventualmente cadere qualche fiocco di neve in quota; le temperature minime subiranno contenute variazioni di carattere locale, le massime aumenteranno un po’ specie ad ovest.

(ph: shutterstock)

Tags: