Rovigo, a rischio il jazz-bar: «Non trovo personale. La città è morta»

La ricerca de “Il Locale” dura ormai da due anni. La titolare accusa i giovani svogliati ma anche la città

E’ esploso il dibattito sui social sulla denuncia lanciata dalla titolare de Il locale di Rovigo dalle pagine de Il Gazzettino.

Maura Cavallaro ha raccontato che la sua ricerca di personale dura ormai da due anni ma senza esito. La donna, che gestisce il bar all’angolo di via Miani, teatro di concertinoi jazz ed eventi culturali, accusa sia la pigrizia dei giovani che si sono candidati per poi rinunciare, ma anche la città. «Rovigo è una città deserta, ‘odiata’ dal rodigino che non la vive: questa città sta cadendo nel burrone, noi baristi siamo costretti a scannarci per i pochi clienti rimasti» dice. Non si salvano nemmeno i commercianti che, secondo Cavallaro, non credono ad uno sviluppo di qualità ma puntano su «chupiti e brutta musica».

Tags: ,