Hellas resiste in 10 all’assalto del Diavolo. Un punto a San Siro

Partita a due facce a San Siro, con un Verona che va in vantaggio al ’13 ma poi cala. Paura dopo l’espulsione di Amrabat

Pareggio giusto per quello che si è visto a San Siro tra un Diavolo rinato ma senza Ibracadabra e la matricola terribile in odore di Europa. Il Verona parte subito forte e va in vantaggio al 13′ con Faraoni. Dopo la mezz’ora, però, il Milan si fa coraggio trascinato dalla torcida e raggiunge il pareggio al 29′ con Calhanoglu. Nella ripresa gli uomini di Juric dimostrano di volersi portare a casa i tre punti ma, dopo l’espulsione di Amrabat, al 69′, prende il via un vero e proprio assalto rosso nero. I gialloblù resistono, anche grazie alla poca precisione dei rossoneri, e portano a casa un punto importante. Da segnalare l’esordio della terza generazione di Maldini, con Daniel che entra al 93′.

TUTTI IL CALCIO VENETO SU “SPORT”

Milan Verona 1-1:

RETE: 13′ Faraoni, 29′ Calhanoglu

MILAN (4-4-2): G. Donnarumma; Calabria (77′ Saelemaekers), Musacchio, Romagnoli, Theo Hernández; Castillejo, Kessié, Çalhanoglu (90’+3 Maldini), Bonaventura (64′ Paquetá); Rebić, Rafael Leão. A disposizione: Begović, A. Donnarumma, Conti, Gabbia, Laxalt, Brescianini, D. Maldini. All.: Pioli.

VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Rrahmani, Kumbulla, Dawidowicz; Faraoni, Amrabat, Veloso, Lazović, Zaccagni (90+4 Davidovic), Verre (69 Borini), Pessina. A disposizione: Berardi, Radunović, Bocchetti, Günter, Empereur, Dimarco, Adjapong, Eysseric, Stepinski, Di Carmine, Pazzini. All.: Jurić.

AMMONITO: 24′ Rrahmani, 45+1′ Theo Hernandez, 85′ Pessina, 90+2 Borini, 90+5 Silvestri

ESPULSO: 68′ Amrabat

ARBITRO: Chiffi