I vantaggi dell’e-commerce

In un mondo che corre sempre più verso la digitalizzazione, avere un semplice negozietto in centro sembra quasi un limite. Oggi rivolgersi ai soli clienti che possano raggiungere fisicamente il proprio esercizio commerciale significa avere una visione “novecentesca” del profitto. Il web offre una vetrina a cui si possono affacciare le persone di tutto il mondo, e grazie all’e-commerce i prodotti del proprio negozio possono raggiungere in pochi giorni anche clienti dall’altra parte del globo. In molti quando sentono parlare di e-commerce si limitano a pensare a portali come Amazon ed eBay, che indubbiamente sono dei colossi nel settore, ma che rappresentano solo una parte di questa nuova realtà imprenditoriale. Nelle prossime righe vedremo i vantaggi nel convertire la propria attività commerciale in un e-commerce di successo.

Meno spese, maggiore resa

Facciamo anzitutto una premessa doverosa: aprirsi un proprio sito di e-commerce non significa automaticamente dover chiudere il negozio fisico. Le due realtà non solo possono convivere tranquillamente, ma possono anche essere l’una complementare dell’altra. Qualora si volesse invece optare per una sola delle due soluzioni, appare evidente anche ai meno esperti che l’ago della bilancia penda favorevolmente verso l’e-commerce.
La prima ragione è di natura puramente economica: un portale online dove vendere i propri prodotti è notoriamente più economico di un locale fisico. Non ci sono spese di affitto, non vi sono le utenze di gas, luce e acqua da pagare periodicamente, perfino le imposte comunali sono abolite. Le spese di gestione di un e-commerce si limitano all’abbonamento di un server su cui registrare il proprio dominio, ma siamo sempre nell’ordine delle decine di euro.
Sempre in ambito di diminuzione dei costi, inoltre, con un portale e-commerce è possibile perfino eliminare le spese di approvvigionamento: grazie al dropshipping, infatti, si possono mettere “in vetrina” tanti prodotti senza averli realmente in giacenza. Quando un cliente acquista online, sarà sufficiente trasmettere l’ordine al proprio fornitore, che invierà il prodotto all’indirizzo dell’utente finale lasciando a noi il margine di guadagno. Con il dropshipping, quindi, per vendere online servono solo due cose: un computer e una connessione a internet.

Una vetrina grande quanto il mondo

Un e-commerce non è solo più economico di un negozio fisico, ma si rivolge anche a una clientela potenziale ben più elevata. Se si utilizzano gli strumenti web giusti, si possono raggiungere milioni di clienti in tutto il mondo. Ovviamente non basta aprire un e-commerce online per guadagnare in pochi giorni una vagonata di soldi. Data l’enorme concorrenza presente sul web, è opportuno che il tuo e-commerce sia promosso in maniera adeguata. A tal proposito esistono tantissime agenzie web dove professionisti del settore non solo indicizzano i contenuti del tuo e-commerce affinché appaia fra i primi risultati nei motori di ricerca, ma veicola anche vere e proprie campagne social sfruttando piattaforme come Facebook, Twitter, Instagram, ecc.
Se hai un’attività commerciale a cui vuoi affiancare un negozio online, ma non sai da dove partire, ti consigliamo di dare un’occhiata a https://it.shopify.com, piattaforma di e-commerce molto nota.

Tags: