«Rimando l’eutanasia, voglio vivere e incontrare Madonna»

Stefano Gheller, 46enne di Cassola, nel Bassanese, è affetto da anni da una grave malattia degenerativa. Alcuni mesi fa aveva dichiarato di voler morire

«Non ho rinunciato all’eutanasia, l’ho posticipata, diciamo. Ho deciso di rimandare perché vorrei fare qualcosa di bello, realizzare qualche sogno».

Così Stefano Gheller, 46enne di Cassola, nel Bassanese, affetto da anni da una dolorosa malattia degenerativa, ai microfoni di Rai Tre Veneto. Qualche mese fa aveva fatto scalpore la sua dichiarazione pubblica di voler accedere alla “dolce morte” perché non riusciva più a sopportare la malattia. Non solo: «Mi sono sentito solo, abbandonato dalle istituzioni. Caro presidente Zaia, perché non ho diritto all’assistenza notturna?». A dare un po’ di luce a Stefano, nel buio del suo dramma, è stato l’affetto di centinaia di persone che, una volta venute a conoscenza della sua situazione, lo hanno contattato per dargli coraggio.

Quali sono i sogni di Stefano? Andare a New York e, magari, incontrare il suo idolo Madonna. L’appello social è lanciato.

(Ph Facebook Stefano Gheller)

 

Tags: ,