Zeman: «Calcio femminile? Di solito le donne stanno in cucina»

Il “boemo” era a Coverciano per il Premio Panchina d’Oro: «Il calcio femminile è in grande sviluppo, ma in Italia c’è anche un problema di cultura»

“Certamente il calcio femminile oggi è in grande sviluppo in Italia. Ho visto la partecipazione dell’anno scorso al Mondiale. Speriamo vada sempre più avanti. In Italia c’è il problema del calcio maschile, le donne venivano sempre dietro nel calcio. Vediamo se il calcio femminile riuscirà a fare un passo in avanti. È un problema anche di cultura. Di solito in Italia le donne stanno in cucina. Non se questo è grave, certo è che i maschi devono mangiare”.

Così Zdenek Zeman, ieri a Coverciano, a margine della cerimonia di consegna della ‘Panchina d’Oro‘, ha risposto ai giornalisti che gli chiedevano cosa pensasse del calcio femminile in Italia, che quest’anno ha finalmente ricevuto l’attenzione del grande pubblico e la sua consacrazione con la Nazionale che ha raggiunto i quarti di finale al Mondiale in Francia. “Nel sistema calcio italiano il problema è che si parla sempre meno di calcio e si parla più di altre cose, cose economiche, dove si può guadagnare di più. Io penso che il calcio rimane sempre uno sport dove non si deve pensare a guadagnare ma se fai lo sport bene si guadagna”, ha proseguito Zeman.

Il premio è stato vinto da Gian Piero Gasperini con 22 voti che ha prevalso su Massimiliano Allegri (6) e Sinisa Mihajlovic (13). Il riconoscimento è stato consegnato dal presidente della Figc, Gabriele Gravina. La ‘Panchina d’argento’ è stata assegnata all’allenatore del Lecce Fabio Liverani, quale miglior tecnico in serie B per la promozione in serie A raggiunta alla guida dei salentini.

(Ph Imagoeconomica)

Tags: