Meteo, un weekend tra sole e nebbia

La situazione iniziale è stabile per effetto di un promontorio anticiclonico, poi diverrà rilevante il contrasto tra l’alta pressione che insisterà sull’area mediterranea e la circolazione ciclonica che si instaurerà sull’Europa centro-settentrionale; il transito di una lieve saccatura tra domenica e lunedì provocherà sul Veneto un contenuto aumento della nuvolosità, accompagnato da un temporaneo ma significativo rinforzo dei venti occidentali in quota; per il resto, prevarranno gli spazi di sereno. Vediamo le previsioni nel dettaglio di Arpav.

Sabato 8. Cielo da sereno a poco nuvoloso; durante le ore più fredde, sarà possibile qualche nebbia sulla bassa pianura. Precipitazioni. Assenti. Temperature. Prevarranno in pianura un contenuto rialzo delle minime e sulle zone montane una diminuzione delle massime, per il resto le variazioni non saranno molto significative. Venti. In quota, da deboli occidentali a moderati sud-occidentali; altrove deboli con direzione variabile, salvo a tratti locali moderati rinforzi dai quadranti nord-orientali sulla costa nella prima parte della giornata.

Domenica 9. Cielo da poco a parzialmente nuvoloso in montagna, da poco nuvoloso a nuvoloso sulle zone pianeggianti; nelle ore più fredde, saranno probabili alcune foschie o locali nebbie sulle zone pianeggianti. Precipitazioni. Assenti, salvo una probabilità nulla o molto bassa (0-5%) di qualche leggero fenomeno sulle zone centro-settentrionali alla sera, eventualmente con qualche fiocco di neve oltre 1000-1300 m. Temperature. Contenute variazioni di carattere locale, a parte una moderata diminuzione delle massime sulle zone montane specie verso nord-est. Venti. In quota da moderati a tesi, sud-occidentali; altrove deboli con direzione variabile, salvo moderati rinforzi da sud sul litorale meridionale verso fine giornata.

Lunedì 10. Moderata variabilità, con addensamenti nuvolosi più compatti fino a metà giornata in pianura, spazi di sereno un po’ più presenti verso sera; nelle ore più fredde, non si escludono locali nebbie sulla pianura nord-orientale; possibilità di alcune modeste precipitazioni a tratti sulle zone centro-settentrionali, eventualmente nevose dapprima oltre 900-1200 m e poi oltre 1200-1500 m; per le temperature, prevarrà un moderato aumento; rinforzi di vento dai quadranti occidentali, più sensibili in quota.

Martedì 11. Cielo poco o a tratti parzialmente nuvoloso; nelle ore più fredde, non si esclude qualche locale nebbia sulla pianura nord-orientale; precipitazioni generalmente assenti, salvo qualche fiocco di neve in quota sulle Dolomiti fino al mattino; temperature minime in diminuzione da lieve a moderata; quelle massime in quota saranno stazionarie o in contenuto calo e altrove subiranno perlopiù un moderato aumento; vento a tratti significativo dai quadranti occidentali, specie in quota.

(ph: shutterstock)

Tags: