Otto anni fa l’ondata di freddo che congelò Venezia

Una vera e propria ondata di freddo che è solo un lontano ricordo visto gli inverni che stiamo vivendo negli ultimi anni

L’anno 2012 molti veneziani se lo ricorderanno. Un inverno che faceva fatica a partire, con poche precipitazioni ma poi la sorpresa. Come spiega Serenissima Meteo «Una vasta saccatura russo-siberiana si estese verso il Mediterraneo, generando una vera ondata di aria fredda di stampo invernale, almeno in quanto riguarda le temperature. Infatti, in particolar modo per il Veneto, si sono registrate minime ampiamente negative con giornate di ghiaccio per più giorni. L’ondata di freddo è perdurata fino a metà mese e ha dato modo alla Laguna Veneta di congelarsi e donare a tutti noi paesaggi mozzafiato difficili da ripetersi».

Il giorno più freddo sul territorio regionale è risultato essere il 6 febbraio, quando si sono raggiunte temperature minime di parecchi gradi sotto lo zero, sia in pianura sia in montagna. Venezia, per esempio, ha toccato la minima di -9°C e la massima di appena 1 °C. «Una vera ondata di freddo, che ormai sembra solo un ricordo remoto di tanti anni fa. Ormai inverni sempre più miti ci permettono solo di ricordare gli anni passati, di quando venivamo abbracciati dal vero INVERNO».

(ph: shutterstock)

Tags: ,