Zaia contro glifosate: «Nelle colline del Prosecco non va usato, capitolo chiuso»

Il presidente del Veneto: «Chi se ne frega se in tutti i vigneti del mondo lo utilizzano, il futuro è una coltivazione ad impatto zero»

Dopo le parole sul glifosate del presidente di Confagricoltura Veneto, Lodovico Giustiniani, che cita uno studio americano secondo il quale la sostanza non sarebbe cancerogena, Luca Zaia si schiera contro. «Io dico assolutamente di no, è un capitolo che dev’essere chiuso. Dobbiamo affrontarne altri per altri prodotti. Il vigneto del futuro ha una coltivazione ad impatto zero. Il glifosate è la madre di tutte le battaglie ed è bene che questo sia accantonato e si deve passare ai successivi. Indietro non si torna. In tutti i vigneti del mondo lo utilizzano? Bene, noi non lo dobbiamo utilizzare visto che siamo anche in una zona che è patrimonio dell’umanità. Abbiamo la responsabilità di dare un segnale a livello internazionale».