Olimpiadi Milano-Cortina: Pd organizza convegno escludendo Zaia e Fontana

La delegazione della Lega al Parlamento europeo: «Giochi usati per fare propaganda. Inaccettabile, per la sinistra le due regioni che ospiteranno l’evento non devono parlare»

Polemiche sulle Olimpiadi invernali Milano-Cortina 2026. Secondo quanto denunciato dalla delegazione della Lega al Parlamento Europeo, il Pd avrebbe organizzato un’iniziativa dedicata alle Olimpiadi escludendo le regioni Lombardia e Veneto. «E’ assurda la scelta di non invitare i presidenti Fontana e Zaia, tenuti all’oscuro della cosa – attacca il Carroccio -. Per la sinistra, evidentemente, le due regioni che ospiteranno l’evento internazionale non devono parlare, per lasciare spazio a esponenti politici del Pd».

«È inaccettabile: i giochi olimpici invernali – aggiunge la Lega – sono un successo di tutti, non di una sola parte politica, un motivo di orgoglio per l’intero Paese, non qualcosa da usare per fare propaganda per un partito. Davvero un pessimo esempio da parte di chi, quando a Bruxelles si recano in visita i suoi ministri, chiede alle altre forze politiche di lavorare nell’interesse dell’Italia. Il presidente David Sassoli, che prenderà parte all’iniziativa del Pd, non commenta questo vergognoso uso strumentale dello sport?».

Fonte: Adnkronos

(ph: shutterstock)